Thomson-Reuters: Top 100 Innovators

Thomson-Reuters ha recentemente rilasciato la classifica annuale dei 100 principali innovatori, siano essi industrie o enti di ricerca, che nel 2011 hanno eccelso a livello mondiale.

I quattro parametri su cui sono stati valutati enti ed imprese sono il rapporto tra domande e brevetti ottenuti, la loro copertura internazionale, l’impatto, e il numero di brevetti che inaugurano una tendenza.
Nel rapporto si individuano alcuni aspetti interessanti, tra i quali l’assoluta assenza di imprese italiane, la predominanza dei paesi nordici tra i migliori innovatori e la dominazione incontestata di Stati Uniti e Giappone.
Assente la Cina: brevetta molto, ma non è ritenuta rilevante dal punto di vista del contributo all’innovazione.
Il rapporto della Thomson-Reuters sottolinea infine come l’innovazione faccia progredire l’economia: i cento innovatori della classifica hanno creato 400.000 posti di lavoro nel 2010.